I controlli da affidare al tuo meccanico di fiducia prima di acquistare un’auto usata

I controlli da affidare al tuo meccanico di fiducia prima di acquistare un'auto usata Compri un’auto di seconda mano? Ecco cosa controllare per evitare problemi o spese impreviste

Compri un’auto di seconda mano? Ecco cosa controllare per evitare problemi o spese impreviste

Caro amico Automobilista,

se stai pensando di acquistare un’auto usata, ricorda che è importante fare le verifiche giuste per evitare spiacevoli sorprese. Anche se acquisti da una concessionaria. 

Con i prezzi delle auto nuove alle stelle e i tempi di consegna biblici di questi ultimi anni, il mercato dell’usato sta andando a gonfie vele. Ma proprio per questo, anche lì, i prezzi sono saliti!

Quindi, prima di firmare un assegno, il mio consiglio è semplice:

Fai controllare l’auto che vuoi comprare dal tuo meccanico di fiducia

Solo un occhio esperto può verificare tutti i dettagli che distinguono un buon affare da un bidone di cui ti pentirai amaramente. Non a caso, ogni volta che ti domandi “Posso fidarmi di questa persona?” la risposta è la stessa di “Comprerei un’auto usata da questa persona?”

Diciamoci la verità: io ti ho parlato spesso della mia battaglia personale contro i “meccanici furbacchioni”, ma i venditori di auto usate non hanno certo fama di essere degli angeli! Meglio farsi furbi.

Eccoti quindi una rapida e dettagliata…

Checklist dei controlli principali da effettuare prima di acquistare un’auto usata:

  1. Km reali: il tuo meccanico sa come verificare se i km sono stati “scalati” per far sembrare l’auto meno usurata. Un raggiro purtroppo ancora comune, sebbene non più facile come anni fa.

  2. Incidenti nascosti: servono controlli strutturali approfonditi, anche nelle parti che tu non vedi. Il meccanico saprà scovare eventuali danni “mimetizzati” o supporti con strane deformazioni.

  3. Usura del motore: con il suo occhio esperto, un buon meccanico farà tutti i test (che magari tu nel garage non puoi fare) per valutare lo stato di salute del motore. Saprà anche dirti se basta un buon additivo per rimetterlo in forma.

  4. Stato delle gomme: non sottovalutare l’importanza di controllare usura, equilibratura, convergenza. Sono cruciali per la tua sicurezza su strada. E ricorda: un automobilista attento NON USA le quattro stagioni, specialmente se guida spesso in collina e montagna.

  5. Freni consumati: Il meccanico misurerà lo stato di usura e l’efficienza dei freni, per capire se dovrai sostenere una costosa sostituzione di cui il venditore non ti aveva parlato.

  6. Ammortizzatori scarichi: altro punto spesso trascurato, ma fondamentale per comfort e tenuta. Falli controllare e, se sono da cambiare, includi la spesa nel budget.

  7. Pistoni del portellone: col tempo si scaricano e il portellone non sta aperto. Verifica che funzionino bene perché sono costosetti da cambiare, un millino facile facile.

  8. Portiere che non chiudono bene: un piccolo difetto può dare grandi grattacapi. Controlla la perfetta chiusura di ogni sportello, perché anche un piccolo urto in un parcheggio potrebbe aver causato dei danni.

  9. Livelli dei liquidi: magari ti sembra banale, ma è basilare. Un’occhiata del meccanico non guasta mai, anche per verificare che l’olio del motore sia sufficiente,  in buono stato e non vada in giro per l’auto a causa di qualche perdita.

Offerta Additivi Tunap Diesel

In realtà, quando un cliente mi sottopone un’auto usata per ispezionarla prima di formalizzare il pagamento, io faccio anche altri controlli per assicurarmi dell’affidabilità dell’auto…

Ci sono infatti altre verifiche importanti che possono darti maggiore tranquillità sull’acquisto, ed anche se alcune ti sembreranno scontate…

…non lo sono per chi è inesperto del mondo dell’auto, come tanti neo-patentati che facilmente avranno sotto al sedere proprio un’auto usata come prima macchina.

Ecco i controlli aggiuntivi di cui parlo:

  1. Cronologia dei tagliandi: fatti mostrare il libretto dei tagliandi e le fatture delle manutenzioni. Un’auto con una storia “trasparente” è più affidabile.

  2. Revisioni: controlla che siano state fatte regolarmente. Auto non revisionate potrebbero avere problemi non risolti. E persino pendenze come multe o fermi amministrativi, rogni in cui NON VUOI essere immischiato.

  3. Carrozzeria: fai un controllo a 360°, anche sotto l’auto. Ruggine, ammaccature o riparazioni maldestre sono tutti campanelli d’allarme.

  4. Interni: controlla bene sedili, tappezzeria, cruscotto. Il loro stato può dire molto su come l’auto è stata trattata. Ricorda in ogni caso che il nostro servizio Santuliana Deep Cleaning può riportare allo splendore iniziale anche l’auto più sporca e incrostata.

  5. Cinghia di distribuzione: se è da cambiare a breve, mettilo in conto nella trattativa. È un lavoro costoso, fatti abbassare il prezzo.

  6. Fari, luci e specchietti motorizzati: verifica che funzionino tutti. Potrebbero esserci delle lampadine da cambiare con poca spesa, ma potrebbero anche essere costosi guasti elettrici.

  7. Clima: accendi il climatizzatore e assicurati che funzioni bene, sia per raffrescare che per riscaldare.

  8. Documenti: controlla che libretto e certificato di proprietà siano in regola. Se ha gomme o cerchi particolari, verifica l’omologazione. Diffida di carte mancanti o irregolari.

E non dimenticare il “fattore umano”: cerca di capire chi è il venditore e perché vende l’auto. É una vecchietta rimasta vedova che vende l’auto del marito, o un “trafficone” che compra e vende auto ogni settimana? Una persona trasparente e collaborativa ispira più fiducia di chi ha fretta di concludere.

Ora passo a una domanda che gli amici di Autofficina Santuliana mi fanno spesso:

Quali sono i campanelli d’allarme più comuni da cercare durante l’ispezione dell’auto?

È un’ottima domanda! Ci sono diverse “red flag” che potrebbero indicare problemi nascosti. Eccone alcune delle più comuni:

  • Ruggine e corrosione: se vedi ruggine, specialmente sotto l’auto o sui passaruota, potrebbe indicare danni strutturali o riparazioni fatte male.

  • Riparazioni “sospette”: vernice di colore diverso, pannelli non allineati, saldature evidenti sono spesso segni di incidenti passati.

  • Fumo dallo scarico: se è di colore blu o nero e denso, potrebbe indicare problemi al motore come guarnizioni bruciate.

  • Rumori anomali: cigolii, scricchiolii, rumori metallici durante la guida sono campanelli d’allarme. Fai un “test-drive” e se ne senti qualcuno, non sottovalutarli!

  • Odori insoliti: sentore di bruciato, muffa, umidità eccessiva nell’abitacolo meritano approfondimenti. Se sono solo odori come fumo di sigaretta o di animali, possiamo tranquillamente farli sparire con il Deep Cleaning citato prima.

  • Vibrazioni: il volante vibra o l’auto “tira” da un lato? No buono! Potrebbe avere problemi di equilibratura o ammortizzatori.

  • Spie accese: se vedi spie dell’olio, del motore o altre che s’illuminano tipo discoteca, chiedi spiegazioni. Potrebbero nascondere guai seri.

  • Usura anomala del cambio: se è particolarmente duro da utilizzare l’auto potrebbe essere più “anziana” del previsto.

  • Tappetini nuovi in un’auto vecchia: potrebbe essere un trucco per nascondere un abitacolo usurato o danni da allagamento. Sollevali e guarda sotto.

  • Riluttanza del venditore: se non vuole farti fare un giro di prova o ispezionare l’auto, potrebbe avere qualcosa da nascondere.

Ricorda, questi sono solo alcuni dei possibili “indizi”. Per una valutazione completa, niente batte l’occhio allenato di un meccanico professionista.

Noi dell’Autofficina Santuliana siamo sempre pronti a “investigare” l’auto dei nostri clienti prima che effettuino l’acquisto. 

Perché la sicurezza e la tua serenità al volante vengono prima di tutto. Non esitare a passare di qua: saremo la tua “squadra investigativa” personale!

Tornando ai “campanelli d’allarme” appena descritti, ho un altro consiglio per te.

Cosa fare se noti uno dei campanelli d’allarme che ho elencato?

Prima di tutto: non farti prendere dal panico, ma cerca di approfondire con calma e cautela. Potrebbe essere qualcosa di poco conto, potrebbe essere un difetto che “accetti” in cambio di una diminuzione del prezzo, o magari una semplice svista del venditore fatta in buona fede.

Ad esempio, metti il caso che una persona venda una vettura ricevuta in eredità: è legittimo che non sappia tutta la storia dell’auto, ma potrebbe comunque rivelarsi un buon affare per te!

Quindi, come procedere?

Innanzitutto, parlane apertamente con il venditore. Una persona onesta sarà disponibile a darti spiegazioni e a fornire documentazione di eventuali riparazioni o manutenzioni. Se invece il venditore è evasivo o reticente… fuggi.

In secondo luogo, insisti sempre per far ispezionare l’auto dal tuo meccanico di fiducia

Lui saprà dirti se si tratta di problemi seri o di normali segni di usura. Un piccolo investimento in una perizia approfondita potrebbe risparmiarti molti mal di testa (e di portafoglio) in futuro.

Se i problemi riscontrati sono significativi, valuta attentamente se vale la pena procedere con l’acquisto. A volte, è meglio perdere una presunta “occasione” che ritrovarsi con un veicolo  avido di spese e riparazioni.

Ricorda, un buon affare si basa sulla trasparenza e sulla fiducia reciproca tra venditore e acquirente. Se queste mancano, potrebbe essere il caso di cercare altrove.

E cosa fare se il venditore non è disposto a far ispezionare l’auto dal tuo meccanico?

Facile: metti in pausa l’affare e rifletti bene.

Un venditore onesto e trasparente non dovrebbe avere nulla da nascondere. Se si rifiuta di sottoporre l’auto a un controllo indipendente, ha qualcosa da nascondere. Potrebbe indicare che l‘auto ha problemi che lui non vuole che tu scopra.

In questo caso, il mio suggerimento è di insistere gentilmente sull’ispezione. Spiega al venditore che per te è una condizione essenziale per procedere all’acquisto. Un venditore onesto dovrebbe capire che è nel suo interesse mostrarti che l’auto è in buone condizioni.

Se nonostante le tue spiegazioni il venditore continua a rifiutare l’ispezione, lascia perdere quell’auto. Passi lunghi e ben distesi.

Comprare un’auto usata richiede pazienza e cautela. Non lasciarti pressare a concludere in fretta. Ci sono tante altre auto sul mercato e noi dell’Autofficina Santuliana siamo qui per aiutarti in questo processo. 

Porta l’auto da Autofficina Santuliana per un check-up completo prima di sganciare anche un solo euro. 

Ti daremo un quadro onesto e dettagliato dello stato dell’auto, così potrai sederti sereno al volante della tua “nuova” auto usata.

Fissa un appuntamento a questi recapiti:

Mail: matteo@autofficinasantuliana.com

Cell: 334.1838296

Tel: 0462.340123

Infine, un ultimo consiglio: 

Chiedi qui all’Autofficina Santuliana se ci sono auto usate VALIDE in vendita da queste parti.

Con tutte le macchine che mi passano sotto mano, con tutti i clienti che mi dicono di voler vendere l’auto, potrei darti qualche dritta per concludere un ottimo affare comprando un’automobile controllata da me.

Del tipo “Approved by Matteo Santuliana”.

Alla tua sicurezza!

Matteo Santuliana

 

P.S.

Vuoi la certezza di non farti truffare da qualche meccanico disonesto? Ti basta leggere la guida che ho scritto apposta per gli automobilisti come te. Scaricala dal banner qui sotto!

manutenzione auto diesel benzina gpl metano ibrida elettrica

Call Now Button